BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sulla sperimentazione del modello Creg a Bergamo monitoreremo auspicando in un aumento dei servizi

SANITÀ »

 

 


Sanita'

BARBONI (PD): “SULLA SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO CREG A BERGAMO MONITOREREMO AUSPICANDO IN UN AUMENTO DEI SERVIZI PER CHI DEVE CONVIVERE CON UNA MALATTIA CRONICA”

 

“Terremo monitorata l’attenzione in particolare sulla provincia di Bergamo che ha risposto nel modo più massiccio al reclutamento di medici e pazienti alla sperimentazione sui cronici” dice il consigliere del Pd Mario Barboni sui CREG (Chronic Related Group) in risposta ai numeri spiegati oggi dall’Assessore Bresciani in Commissione Sanità a seguito di un’interrogazione del Pd. La nuova modalità di presa in carico dei pazienti cronici - che rappresentano il 27% dei pazienti lombardi – ai quali viene garantita, per evitare continue ricadute che generano altrettanti accessi nelle strutture di ricovero, l’erogazione di una serie di servizi extra ospedalieri, necessari per la gestione della patologia di cui sono affetti. Quella di Bergamo è infatti una delle 5 Asl lombarde in cui è stato promosso l’avvio della procedura di questo nuovo sistema e attualmente hanno aderito 206 medici per un totale di 22mila pazienti. L’aspettativa, secondo quanto detto oggi dall’Assessore, sarebbe quella di un processo di reclutamento in crescita sino ad arrivare a circa 45mila pazienti per il territorio bergamasco. “L’ipotesi è che il cronico costi la metà. Si auspica che questa sperimentazione lo dimostri perché non si può pensare di togliere risorse e servizi a chi con una malattia cronica deve conviverci tutta la vita” puntualizza Barboni.

Milano, 12 aprile 2012

 


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio