BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Il sistema delle nomine da rivedere. Esemplare il caso della Asl di Sondrio

SANITÀ »

 

 


Sanita' - Valmaggi (Pd):”Il sistema delle nomine da rivedere.  Esemplare il caso della Asl di Sondrio”

Il sistema delle nomine in Lombardia è da rivedere. Lo dimostra quanto accaduto  alla Asl di Sondrio, dove il direttore generale, Nicola Mucci, si è dovuto dimettere in seguito  a una sentenza del Consiglio di stato che lo ha definito privo dei requisiti necessari. A denunciare il fatto è il vicepresidente del Consiglio regionale, Sara Valmaggi che spiega: “Mucci, in seguito a un ricorso, era  già stato definito privo dei requisiti necessari dal Tar nel dicembre scorso, ma la giunta regionale aveva deciso di impugnare la sentenza e ricorrere al Consiglio di Stato il quale,  il 4 maggio scorso, ha confermato il giudizio del Tar”.

“Il caso  è esemplare- afferma Valmaggi- e dimostra l’inefficacia del sistema delle nomine nella sanità in Lombardia.   Con altri consiglieri del Pd, nel corso della discussione  in consiglio su progetto di legge  relativo ad alcune modifiche alla legge regionale 33,  avevo proposto alcuni emendamenti, che proponevano requisiti più stringenti per la scelta dei manager sanitari. Non sono stati accolti.

 “A essere recepito- continua Valmaggi- è stato solo l’emendamento relativo alla richiesta di un’esperienza quinquennale in una struttura  simile a quella che ci si candida a dirigere. Un dettaglio, che  nulla toglie al fatto che  il sistema delle nomine nel suo complesso non è efficace, ma che da solo, fosse stato in vigore in precedenza, avrebbe impedito da subito la nomina di Mucci ed evitato il susseguirsi dei ricorsi”. 

“Il sistema attuale delle nomine- conclude Valmaggi- è tutto da rivedere.  Torneremo a chiedere in commissione la discussione del nostro progetto di legge di riforma”.

 Milano, 10 maggio 2012


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio