BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Crisi Brasilia, favorire l'incontro con nuovi imprenditori per non distruggere il polo del caffè

LAVORO »

 

 


Crisi Brasilia

VILLANI (PD): “FAVORIRE L’INCONTRO CON NUOVI IMPRENDITORI PER NON DISTRUGGERE IL POLO DEL CAFFE’”

 

Il pavese rischia di perdere non solo centinaia di posti lavoro e di competenze, ma anche un vero e proprio “polo” costituito da brevetti, marchi e un ricco indotto. Il fallimento del Gruppo Brasilia, società produttrice di caffè nata a Retorbido negli anni ’70 e sviluppatasi sul mercato internazionale per 30 anni, rischia infatti di impoverire drammaticamente il territorio se il know how, i lavoratori e gli stabilimenti non verranno al più presto rilevati da un nuovo imprenditore. Per questo oggi la Commissione consiliare attività produttive ha incontrato le rappresentanze sindacali per cercare di fare il punto della situazione e favorire il delicato passaggio che prevede la cessione del gruppo e la costruzione di un percorso di ripresa delle attività. “Dobbiamo esperire tutte le possibilità in nostro possesso, coinvolgendo le istituzioni locali, dai comuni alle province interessate, compresi gli enti locali del vicino Piemonte, che ospita uno stabilimento Brasilia, al fine di far sì che una nuova asta porti al più presto alla cessione dell’azienda a un nuovo imprenditore – ha spiegato il consigliere Giuseppe Villani - . Sappiamo che c’è una trattativa in corso e che la politica non può sostituirsi agli enti giudiziari ed economici preposti, tuttavia, in casi come questo, occorre pensare a strumenti di affiancamento per la recluta di nuovi imprenditori e la ripresa delle attività: è prioritario per il tessuto produttivo del nostro territorio in questo momento di crisi”.

Milano, 4 giugno 2013


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio