BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Broni-Mortara e i tentennamenti della Giunta

AGRICOLTURA »

 

 


Broni-Mortara

VILLANI (PD): “L’ASSESSORE DEL TENNO NON SI PRESENTA IN COMMISSIONE. E INTANTO IL SUO COLLEGA DI GIUNTA FAVA INVITA ALLA RIFLESSIONE”

 

Avrebbe dovuto presentarsi oggi, mercoledì 16 ottobre 2013, in VIII Commissione Agricoltura, per rispondere a un’interrogazione di Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd, sull’opportunità di realizzare la nuova autostrada Broni-Mortara in un territorio tanto delicato, da un punto di vista ambientale e agricolo, come quello che va dall’Oltrepo pavese alla Lomellina.

Invece, l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Del Tenno non si è presentato e ha avvisato solo all’ultimo che non sarebbe stato presente alla seduta per esprimere il suo parere, più politico che tecnico, su un’opera che suscita parecchie perplessità.

“Eppure, i primi dubbi sono venuti proprio al suo collega, responsabile dell’Agricoltura, Fava che, pur non presentandosi e nonostante in realtà la nostra interrogazione fosse rivolta a lui, ha fatto avere una risposta scritta alle nostre richieste – spiega Villani, al termine della Commissione –. E Fava sembra proprio dare ragione a noi”, aggiunge il consigliere Pd.

L’assessore regionale all’Agricoltura scrive a chiare lettere a Villani che “a seguito degli approfondimenti condotti, che rivelano un impatto di forte rilievo sul comparto agricolo lombardo (in particolare risicolo), nonché della forte e rinnovata attenzione alla tutela del suolo (soprattutto quello agricolo), ritengo che una riflessione in ordine all’opportunità di realizzare l’opera sia auspicabile”.

Villani e il Pd prendono, quindi, atto che “Del Tenno non si è presentato in Commissione e che Fava chiede di riflettere. In Commissione abbiamo chiesto di avere una risposta scritta anche da parte dell’assessore alle Infrastrutture e dopo verificheremo quali atti sono stati fatti e quali sono le discrepanze e le diversità di vedute tra due assessorati della stessa Giunta, quella di Maroni”.

Villani, durante la seduta, ha comunque auspicato che “sia la Commissione che il Consiglio si esprimano quanto prima sulla questione perché il territorio e la sua popolazione vogliono sapere cosa ne sarà della contestata nuova arteria”.

Milano, 16 ottobre 2013


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio