BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Broni-Mortara: per Del Tenno indispensabile, ma non tutti in Giunta la pensano così

AGRICOLTURA »

 

 


Broni-Mortara

VILLANI (PD): “per l’assessore del tenno e’ un’autostrada indispensabile. ma in giunta non la pensano tutti cosi’”

 

Per l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Del Tenno la nuova autostrada Broni-Mortara è indispensabile. Quindi si procede. Nonostante il suo collega all’agricoltura Fava abbia espresso forti perplessità. Lo fa sapere Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd e componente della VIII Commissione Agricoltura, che ha ricevuto da Del Tenno una risposta scritta (a metà ottobre non si era presentato alla seduta, come programmato) a un’interrogazione sull’opportunità di realizzare l’arteria in un territorio tanto delicato, da un punto di vista ambientale e agricolo, come quello che va dall’Oltrepo pavese alla Lomellina.

“L’assessore dice che l’opera consentirà di risolvere l’insufficienza infrastrutturale dell’Oltrepò pavese e che quindi è indispensabile – fa sapere Villani –. Per quanto riguarda le mie perplessità, che interpretano quelle del territorio, a proposito degli eventuali problemi che un’autostrada potrebbe causare al comparto agricolo, assicura di aver esaminato con attenzione effetti e ricadute dell’intervento e di ritenere che saranno molto contenuti. Ma non nasconde che l’impatto sulle singole aziende non sarà certo quello complessivo e non si sbilancia a ipotizzare quale potrebbe essere. E anche se la procedura di Valutazione di impatto ambientale è ancora in corso, conferma la strategicità dell’opera”.

Ben diversa, ricorda Villani, la posizione dell’assessore all’Agricoltura: “Anche da parte sua una risposta scritta che rilevava come ‘a seguito degli approfondimenti condotti, che rivelano un impatto di forte rilievo sul comparto agricolo lombardo (in particolare risicolo), nonché della forte e rinnovata attenzione alla tutela del suolo (soprattutto quello agricolo), ritengo che una riflessione in ordine all’opportunità di realizzare l’opera sia auspicabile’. Un chiaro invito a valutare con più attenzione il progetto. Quindi, come immaginavamo, si tratta di nette diversità di vedute tra i due assessorati della Giunta Maroni. A discapito del territorio e della sua popolazione”.

Milano, 6 novembre 2013


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio