BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > INTERROGAZIONE

Impianto idroelettrico comune di Marmirolo (MN)

AMBIENTE »

 

 


INTERROGAZIONE

con risposta scritta

Al Signor Presidente

del Consiglio Regionale

Oggetto: impianto idroelettrico comune di Marmirolo (MN).

Il sottoscritto consigliere regionale:

A conoscenza che in data 20/12/2011 è stata depositata presso la D.G. Ambiente, Energia e Reti – da parte di HPE srl (Proponente) – la richiesta di verifica, ai sensi degli artt. 6 e 20 del d.lgs 152/2006, della assoggettabilità alla procedura di VIA del progetto di un nuovo impianto idroelettrico sul Fiume Mincio, in Comune di Marmirolo (MN);

A conoscenza inoltre che:

La D.G. Ambiente, Energia e Reti con decreto 7652, in data 06/09/2012, ha decretato di escludere il progetto dalla procedura di VIA alle condizioni riportate;

La Provincia di Mantova con Provvedimento dirigenziale n.63 del 13/02/2013 ha rilasciato provvedimento di concessione di derivazione ad uso idroelettrico alla Ditta HPE;

In data 05/09/2013 la Ditta HPE ha avanzato richiesta di autorizzazione alla costruzione ed all’esercizio dell’impianto e ha dichiarato di avvalersi della procedura di esproprio ex DPR 327/01;

In seguito alla istanza di esproprio si è attivata una sequenza di atti al termine delle quali è previsto lo svolgimento di una Conferenza Servizi da convocare in data ipotizzata da fissare a metà del mese di febbraio 2014;

Posto che la D.G. Ambiente, Energia e Reti nel decreto 7652, in data 06/09/2012, tra le motivazioni escludenti la procedura di VIA per il progetto dell’impianto idroelettrico, ha ritenuto che il layout presentato dalla Ditta HSE offrisse garanzie di modesto impatto paesaggistico per quanto riguarda l’incidenza visiva;

Visto che la parte del Fiume Mincio interessato dal progetto ha una notevolissima rilevanza paesaggistica ed è posta esattamente sul percorso ciclopedonale, caposaldo del sistema ciclistico mantovano, inserito nel Piano della Mobilità Ciclistica approvato con DGR e definito Percorso Ciclabile di Interesse Regionale “Ciclopista del Sole” ed è la parte lombarda dell’itinerario della rete europea EuroVelo n. 7 Sun Route (Capo Nord – Malta 7.305 km) e dell’itinerario n. 1 della rete nazionale Bicitalia (1.300 km) che dal Brennero scende verso il sud Italia passando anche per la Lombardia;

Rilevato che la presenza di un’eventuale centrale idroelettrica avrebbe, ad avviso dell’interrogante, previo avere effettuato personalmente una visita sul tratto di Fiume Mincio interessato ed avere preso visione del progetto , un impatto visibile superiore a quanto rilevato dalla D.G. e potrebbe causare nocumento ai progetti di incoming turistico basati sulla ciclopedonabilità dell’area;

Considerato che a tempi brevissimi dovrebbe essere adottato dalla Giunta Regionale della Lombardia il Programma Energetico Ambientale Regionale (PEAR) che costituisce lo strumento di programmazione strategica in ambito energetico ed ambientale, con cui la Regione Lombardia definirà i propri obiettivi di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili (FER), in coerenza con le quote obbligatorie di utilizzo delle FER assegnate alle Regioni nell’ambito del cosiddetto decreto “burden sharing”, e con la nuova Programmazione Comunitaria 2014-2020;

Considerato inoltre che parte integrante del PEAR dovrebbe essere il documento in cui vengono individuate le aree idonee e non idonee a localizzare gli impianti FER;

Interroga l’Assessore competente per sapere

se Regione Lombardia intenda rivedere le valutazioni sulla compatibilità paesaggistica dell’impianto proposto dalla Ditta HSE alla luce delle motivazioni presentate e attendere la pubblicazione del documento delle aree escludenti impianti FER per esprimere pareri sulla cantierabilità dell’opera.

Milano, 16 gennaio 2014

Marco Carra


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio