BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Carrozzieri, la Regione intervenga sul governo per chiedere una modifica del decreto

ARTIGIANATO, ECONOMIA E IMPRESE »

 

 


Carrozzieri

GAFFURI (PD): “regione lombardia intervenga sul governo per chiedere una modifica del decreto”

Sulla vicenda dei carrozzieri che rischiano di essere penalizzati a causa di un accordo con le assicurazioni, il Gruppo regionale del Pd ha presentato una mozione, di cui è firmatario anche Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, al presidente Maroni e alla Giunta regionale, cui si chiede di attivarsi tempestivamente nei confronti del Governo e del Parlamento perché venga modificato il decreto legge che ha introdotto la novità.

“Lo scorso 24 dicembre è entrato in vigore il decreto legge 145/2013 che prevede, tra l’altro, interventi urgenti per la riduzione dei premi Rc-auto – recita la mozione – e dunque modifiche al Codice delle assicurazioni private. La normativa rende, senza motivazione, di fatto obbligatorio il risarcimento ‘in forma specifica’, vale a dire che bisognerà far riparare il veicolo incidentato esclusivamente dalle officine di carrozzeria convenzionate con l’assicurazione. E prevede, senza alcuna giustificazione, la facoltà per l’assicurazione di non cedere a terzi, senza il consenso dell’assicuratore, il diritto al risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti”

Secondo il Pd “ciò lede la libertà di scelta dei consumatori, impedendo ai cittadini di esercitare l’opzione sia di essere risarciti in denaro e di farsi riparare l’auto dalla propria officina di fiducia, sia di lasciare il credito di risarcimento assicurativo al proprio carrozziere affinché quest’ultimo possa effettuare la riparazione”.

Gaffuri fa presente che “l’effetto del provvedimento metterebbe fuori gioco molte migliaia di carrozzerie che hanno individuato nella propria indipendenza imprenditoriale la scelta strategica di mercato, mentre la norma crea un chiaro conflitto di interesse in cui ricadono le assicurazioni che, per legge, sono obbligate a risarcire il danno e non a occuparsi direttamente della riparazione”;

Quindi, venendo meno di fatto il principio del libero mercato, a pagarne le conseguenze sarebbero non solo un’intera categoria professionale che in Lombardia conta 3.607 imprese di carrozzeria e ben oltre 9.000 addetti, ma anche gli automobilisti che vedrebbero lesi i loro diritti.

“Ecco perché chiediamo a Maroni e alla sua Giunta di attivarsi tempestivamente nei confronti del Governo e del Parlamento affinché modifichino il decreto-legge in sede di conversione”.

Milano, 17 gennaio 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio