BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Cittadella della Salute: perché per Varese la Regione si muove e per Como ancora no?

SANITÀ »

 

 


Cittadella della Salute, Gaffuri (PD): perché per Varese la Regione si muove e per Como ancora no?

 

È polemica in Regione tra il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri e la giunta guidata da Roberto Maroni. A far arrabbiare il consigliere comasco è una delibera della giunta regionale di venerdì scorso, con la quale Maroni destina a Varese ben 15 milioni di euro sui 34 necessari per riqualificare piazza Repubblica e dell’ex caserma Garibaldi, costruire un nuovo teatro e, tra le altre cose, riorganizzare le sedi degli uffici e dei servizi dell’Asl della città giardino, oggi dislocate lontane dal centro. Non così, invece, per la cittadella sanitaria di Como, da realizzarsi negli spazi dell’ex ospedale Sant’Anna come previsto dall’atto integrativo all’accordo di programma per la costruzione del nuovo nosocomio di San Fermo, per la quale l’assessore Mario Mantovani, interpellato proprio da Gaffuri, ha recentemente confermato gli impegni senza dare però una scadenza temporale o un cronoprogramma. Anche in questo caso si tratterebbe di concentrare gli uffici dell’Asl, oggi sparsi per la città. Il costo dell’operazione è stimato in una trentina di milioni di euro, ma la giunta Maroni non sembra essere parimenti attiva nel dare corso al progetto.

“L’area di Camerlata è in progressivo abbandono e occorre intervenire in fretta con progetti credibili e con passaggi concreti. L’assessore Mantovani non ci ha spiegato dove intenda reperire le risorse necessarie né per quali ragioni la direzione dell’Asl non stia compiendo i passi necessari. A Varese, invece, tutto procede speditamente e in poche settimane siamo già alla firma dell’accordo di programma. Non dubito che Varese abbia bisogno di quell’intervento, ma l’esigenza di Como non è da meno e ci attendiamo la medesima attenzione che la giunta regionale riserva alla città di provenienza del Presidente Maroni”.

 

Milano, 31 marzo 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio