BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Fibronit, soldi e pareri pronti: La Regione dia subito il via alla bonifica

AMBIENTE »

 

 


Fibronit

VILLANI (PD): “SOLDI E PARERI PRONTI: REGIONE LOMBARDIA DIA SUBITO IL VIA ALLA BONIFICA”

 

Si è tenuto nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 9 ottobre 2014, a Portalbera, l’incontro con Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, sul tema della bonifica del sito Fibronit di Broni. Villani è il primo firmatario della legge sull’amianto che ha ispirato quella attualmente in vigore in Lombardia, mentre una risoluzione che chiedeva un piano decennale per la rimozione, la bonifica e lo smaltimento dell’amianto, a firma sempre del consigliere Pd è stata bocciata dal Consiglio regionale.

“In quell’area è stata completata la messa in sicurezza, ora deve partire la bonifica, che è finanziata dal Ministero dell’Ambiente – ha ricordato Villani –. La ex Fibronit non è solo un Sin, ovvero un sito di interesse nazionale, ma anche un sito di interesse prioritario in cima alla lista di Regione Lombardia. È cioè il primo posto che va bonificato in tutto il territorio regionale”.

Villani ha raccontato, poi, l’iter che ha portato oggi i finanziamenti: “Noi del Pd ci siamo subito messi a lavorare per ottenere questi soldi e, dopo varie vicissitudini, siamo arrivati ai 13 milioni di euro che ora sono disponibili per il 1° lotto di bonifica. La Direzione generale dell’Ambiente di Regione Lombardia si è attivata sulla base dell’impegno non solo nostro, ma anche del sindaco Luigi Paroni e dell’amministrazione comunale di Broni, oltre al grande ruolo che hanno avuto le associazioni e i comitati locali”.

A quel punto è la stessa Regione che chiede al Governo di considerare Broni come sito prioritario e il Ministero, ha fatto sapere ancora Villani, “decide di fare una verifica, chiedendo al Consiglio superiore di sanità e all’Inail i pareri in merito, che arrivano e sono positivi, come pure all’Arpa e all’Asl che sono giunti proprio in queste ultime ore con i medesimi risultati: ok alla priorità del Sin Fibronit. A questo punto abbiamo tutte le condizioni per partire”, ha annunciato Villani.

Ma per liberare le comunità lombarde dall’ingombrante presenza di amianto, anche in quantità ridotte, Villani ha spiegato che “nel Collegato approvato dal Consiglio regionale a luglio, l’articolo 30 dà la possibilità ai Comuni di fare specifiche convenzioni con aziende specializzate, anche in forma consortile, per smaltire piccole quantità, mettendo a disposizione kit per i privati che ne facessero richiesta. La Regione ha 4 mesi di tempo per regolamentare questa novità, definendo i criteri secondo cui i Comuni possono procedere in questo senso. E siamo già prossimi alla scadenza”.

Su un piano prettamente politico, Villani ha invitato Maroni e Regione Lombardia “a non fare solo proclami: ben venga l’impegno unitario, noi ci siamo sempre. Ma ci devono dire perché non è stato ancora presentato il regolamento per le rimozioni fai da te. E, al di là delle bonifiche, rimangono problemi importanti come quelli di finanziare la legge quanto prima e di intervenire sul piano della salute dei cittadini, quindi in ambito prettamente sanitario”. Villani ha annunciato un’interrogazione che sta per depositare che chiederà alla Giunta lombarda proprio di chiarire tutti questi temi.

Milano, 9 ottobre 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio