BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > INTERROGAZIONE

Chiusura camera iperbarica "centro iperbarico" Laveno Mombello

SANITÀ »

 

 


I N T E R R O G A Z I O N E

a risposta scritta

Al Presidente

del Consiglio Regionale

Oggetto: chiusura camera iperbarica “Centro Iperbarico” Laveno Mombello;

Il sottoscritto Consigliere regionale

Considerato che

In data 15 aprile 2015 la ASL di Varese ha sospeso temporaneamente l’autorizzazione e l’accreditamento del Centro di Medicina Iperbarica del Verbano, a seguito di un controllo effettuato dalla stessa Azienda sanitaria da cui sarebbero emerse “carenze nei requisiti e nei controlli interni, tali da comportare rischi per la sicurezza dei pazienti e dei lavoratori”;

da notizie di stampa si evince che, in data 9 aprile 2014, a seguito di un sopralluogo dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dei Carabinieri, sarebbe stato notificato ai vertici del centro di Laveno Mombello, un avviso di inizio indagini, per conto della Procura di Varese, e che quindi attualmente sarebbero in corso sia un procedimento di tipo tecnico-amministrativo sia un procedimento penale;

la Azienda sanitaria Locale ha dichiarato di aver preso la decisione di chiusura temporanea del Centro “per garantire prestazioni in sicurezza rispetto ad attività e apparecchiature che richiedono particolare cautela d’uso, manutenzione e presenza del necessario personale” e che questo è “un atto dovuto per garantire il proseguimento dei trattamenti in condizioni adeguate e in sicurezza sia per i pazienti che per il personale del centro”;

Visto che

La camera iperbarica in oggetto è l’unica di tutta la provincia di Varese ed eroga prestazioni salvavita sia per coloro che hanno incidenti nella pratica di sport subacquei, sia per gli avvelenamenti da monossido di carbonio, oltre ad effettuare centinaia di prestazioni ambulatoriali per utenti con patologie che traggono beneficio delle cure iperbariche;

Interroga l’Assessore competente per conoscere:

Quali siano le motivazioni - espresse nel verbale della Azienda Sanitaria Locale di Varese conseguentemente al controllo effettuato al Centro di Laveno Mombello - che hanno portato alla scelta della sospensione temporanea dell’autorizzazione e dell’accreditamento della camera iperbarica in oggetto;

Quali siano i rilievi effettuati dal Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dei Carabinieri che hanno portato alla notifica di “avviso di inizio indagini” ai vertici del Centro Iperbarico;

Quali iniziative intenda attuare la Giunta regionale per garantire il proseguimento dei trattamenti iperbarici in provincia di Varese, assicurando condizioni adeguate e di sicurezza sia per i pazienti che per il personale del centro.

Alessandro Alfieri

Milano, 27 maggio 2015


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio