BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Riforma sanitaria: prove di dialogo in Consiglio regionale. Carra al tavolo di confronto

SANITÀ »

 

 


Riforma sanitaria: prove di dialogo in Consiglio regionale. Carra (PD) al tavolo di confronto

Al quarto giorno di duro confronto in Consiglio regionale tra maggioranza e opposizione si è finalmente aperto questa mattina quel tavolo di confronto a cui Pd, Patto Civico e M5S puntavano con il loro ostruzionismo. Di fronte a Roberto Maroni e ai relatori della legge (il leghista Fabio Rizzi e Angelo Capelli di Ncd), nella delegazione delle opposizioni per il Pd c’era anche il mantovano Marco Carra, che ha posto in particolare il tema dei distretti sociosanitari territoriali e del ruolo degli enti locali.

“C’è un confronto ed è un fatto positivo – spiega Carra – ma per il momento le posizioni non si sono ancora avvicinate concretamente. Attendiamo che la maggioranza faccia sintesi e ci formuli le controproposte. Per noi i punti dirimenti sono il rispetto dei territori, un cambiamento vero del sistema dei ticket, oggi troppo iniquo, l’indipendenza dei controlli e la cancellazione delle nomine politiche dei manager sanitari. Quando avremo trovato la sintesi su questi temi entreremo anche nel dettaglio della ripartizione territoriale delle ASST, con il problema che riguarda la nostra provincia”.

L’apertura del dialogo ha disteso un po’ il clima ma il Pd, come il resto delle opposizioni, non rinuncia per ora alla gran mole di ordini del giorno, regolarmente illustratati in Aula ancora oggi uno per uno cinque minuti ciascuno. La prossima settimana sarà il momento delle rispettive diplomazie, anche approfittando del divieto regolamentare di convocare sedute d’Aula nei dieci giorni antecedenti la sessione di bilancio, convocata il 28 e 29 luglio. Dal 30 si tornerà in Aula, e l’atteggiamento dell’opposizione dipenderà dall’esito del tavolo di confronto.

Milano, 17 luglio 2015


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio