BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Eni Versalis: il 7 giugno si voterà per salvare la chimica lombarda e italiana

LAVORO »

 

 


 

Eni Versalis

PD “IL 7 GIUGNO VOTO IN AULA DELLA RISOLUZIONE PER SALVARE LA CHIMICA LOMBARDA E ITALIANA, OGGI APPROVATA IN COMMISSIONE”

 

Oggi in Commissione Attività produttive è stata approvata la risoluzione presentata dai consiglieri regionali del Partito Democratico Marco Carra, Onorio Rosati, Enrico Brambilla, Mario Barboni e Gian Antonio Girelli in merito alla situazione aziendale ed occupazionale dell'Eni/Versalis. Nonostante la grave emorragia che la chimica in Italia sta subendo da anni, l'intero settore occupa ancora oggi un numero di dipendenti pari a 109,000, per complessive 2.800 imprese circa che rappresentano il 10 % della produzione europea.

Il testo licenziato oggi impegna la Giunta:

•ad intervenire nei confronti del Ministero competente e del Governo affinché verifichi con Eni le condizioni di permanenza della stessa in Versalis e che comunque, a fronte dell’eventuale cessione da parte di Eni di proprie quote in Versalis, l’acquirente sia un partner industriale in grado di rilanciare la petrolchimica italiana nella competizione con i grandi produttori globali e sia anche in grado di assicurare forti investimenti in Ricerca e Sviluppo, anche sul fronte della tutela brevettuale dell'innovazione biotecnologica contribuendo così all'innovazione, alla ricerca e alla occupazione dell'intero sistema Paese.

•ad istituire un Tavolo istituzionale regionale per la chimica e l'energia;

•a chiedere al Governo di valutare il coinvolgimento del FSI (Fondo Strategico Nazionale) quale eventuale strumento economico d’aiuto;

•ad attivarsi con le altre Regioni interessate al fine d’istituire un tavolo di coordinamento interregionale del così detto “quadrilatero padano”;

•a definire un’azione coordinata, con le aziende del territorio e condivisa con la pubblica amministrazione, dedicata alle scuole della regione per la promozione dell’industria chimica quale attività ecosostenibile e orientata all’innovazione tecnologica, anche attraverso la conoscenza dellle tecniche per la promozione della blue economy

I relatori del documento, sul quale si è ottenuta l'unanimità, si sono detti soddisfatti del risultato in attesa del voto definitivo in Aula atteso per il prossimo 7 giugno, dopo la pausa elettorale.

“Solo portando avanti un'operazione coordinata, a partire dall'approvazione di un documento condiviso, e attivandosi, anche insieme alle altre Regioni coinvolte per istituire un tavolo interregionale, come chiede la risoluzione, si potranno ottenere risultati efficaci: è questa l'azione politica più importante che possiamo fare a sostegno dell'industria chimica e dei suoi lavoratori”.

 

Milano, 18 maggio 2016

 


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio