BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Programma sviluppo rurale: a metà del percorso assegnate solo il 20% delle risorse

AGRICOLTURA »

 

 


 

Programma sviluppo rurale

ALLONI (PD): “QUASI A METÀ DEL PERCORSO ASSEGNATE SOLO IL 20% DELLE RISORSE”

 

Solo il 20% delle risorse del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 di Regione Lombardia assegnato quasi a metà del percorso. E solo 16 bandi pubblicati ad oggi. La panoramica che l’assessore regionale all’Agricoltura Fava ha fatto questo pomeriggio, in VIII Commissione Agricoltura del Consiglio regionale, in risposta a un’interrogazione del Gruppo regionale del Pd, “non è assolutamente soddisfacente e genera in noi ancora più dubbi sull’efficacia della politica agricola regionale”, commenta al termine della seduta Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione.

 

Nel documento il Pd chiedeva di sapere “quali azioni metterà in atto l’assessore per recuperare i ritardi accumulati fino ad oggi nella fase di attuazione del Psr e con quali tempi le aziende lombarde riceveranno le risorse relative ai primi bandi chiusi, finora 10 – racconta Alloni –, ma anche quali siano i reali tempi di pubblicazione dei bandi già annunciati sul numero di Lombardia Verde (la rivista ufficiale dell’assessorato, ndr) e non ancora aperti e quali i motivi degli ulteriori relativi ritardi. Infine, quale sia il calendario effettivo di pubblicazione delle prossime misure, almeno per la parte che riguarda il secondo semestre 2016”.

 

L’assessore ha annunciato la pubblicazione entro dicembre di una decina di bandi, ma per Alloni “sembra impossibile che fino ad oggi ne siano stati pubblicati 16 e nei prossimi tre mesi ne vengano aperti quasi altrettanti. Il dubbio che sia un’altra sparata dell’assessore ci viene”.

Ma il punto più critico e che non ha trovato adeguate spiegazioni, riguarda le cifre: “In tutto la dotazione del Psr è di 1 miliardo e 157milioni di euro. Di questi Fava ha detto di averne assegnati 240 milioni – continua il consigliere Pd –. Quindi, quasi a metà della durata del programma, solo il 20% delle risorse a disposizione degli agricoltori lombardi ha trovato collocazione. Se teniamo conto che della cifra complessiva l’80% è rappresentato da fondi comunitari e statali, altro che bella figura di Regione Lombardia: la Giunta, pur avendo a disposizione grosse cifre che non doveva togliere certo dal suo bilancio, non è stata capace neanche di assegnare soldi che provengono dall’Europa e dal Governo”.

 

Quali sono i bandi annunciati e rimasti finora lettera morta? Si è chiesto il Pd. “Ad esempio, quelli relativi agli incentivi per gli investimenti nelle filiere agroalimentari o ai contributi per la trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli – fa presente Alloni –. Non solo: Fava non ha assolutamente spiegato il motivo di questi ritardi. Sarebbe quanto meno interessante capire se si tratta di una scelta politica o di un problema tecnico”.

 

Milano, 21 settembre 2016

 

 


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio