BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > INTERROGAZIONE

Riassetto presidi e servizi afferenti la ASST Nord Milano

SANITÀ »

 

 


 

INTERROGAZIONE

CON RISPOSTA IN COMMISSIONE

Al Presidente

del Consiglio regionale

OGGETTO: Riassetto presidi e servizi afferenti la ASST Nord Milano

I sottoscritti Consiglieri

Premesso che

La Giunta regionale nel dicembre 2015, in attuazione della l.r. 23/2015, ha costituito con decorrenza 1 gennaio 2016, l’ATS Citta Metropolitana di Milano e le ASST competenti per territorio, tra cui la ASST Nord Milano alla quale afferiscono l’Ospedale Città di Sesto San Giovanni, l’Ospedale Bassini di Cinisello, la Rete dei Poliambulatori di Milano e del Nord Milano, i Distretti 6 e7 della ex ASL;

La l.r. 23/2015, all’art.7, comma 9 prevede che, nell'ambito della ATS della Città Metropolitana di Milano e della ATS montagna, in ragione della peculiarità territoriale, possono essere individuati dalla Giunta regionale, previo parere della commissione consiliare competente e sentite le conferenze dei sindaci territorialmente competenti, particolari modelli gestionali, organizzativi ed aziendali che consentono un miglioramento della rete dell'offerta e una sua razionalizzazione;

Il territorio afferente la ASST Nord Milano sarà interessato dalla realizzazione della Città della Salute e della Ricerca che, con il trasferimento di due grandi eccellenze come il Besta e l’Istituto dei Tumori, costituirà una grande struttura pubblica di ricerca e cura di livello europeo e necessiterà di percorsi sempre più evoluti e integrati con le strutture socio sanitarie del territorio;

Visto che

Nelle Regole di Gestione del Servizio Sociosanitario 2016 veniva indicato, in base al succitato art. 7, comma 19 della l.r.23/2015, il mese di giugno 2016, come periodo entro il quale chiudere il riassetto organizzativo delle ASST della Città Metropolitana di Milano (e quindi l’allocazione e l’afferimento dei servizi territoriali), ai sensi della l.r. n.23/2015. Termine questo non rispettato e poi prorogato alla data del 1 gennaio 2017 all’interno della delibera relativa alle linee guida per l’adozione dei POAS di ATS e ASST;

Con dgr. n.4478/2015, istitutiva della ASST Nord Milano, la sede legale è stata individuata a Sesto San Giovanni in via Giacomo Matteotti 89, ma gli uffici Amministrativi sono tuttora allocati presso la sede di via Castelvetro 22 a Milano. La stessa delibera prevede che nel corso del 2016 si procederà ad individuare le indicazioni e le azioni necessarie alla definizione dell’assetto organizzativo;

Nella fase di riordino di cui alla l.r. 23/2015, Paderno Dugnano, Comune formalmente inserito nell’Area Omogenea Nord Milano, è stato collocato nella ASST Rhodense;

Considerato che

I due Pronto Soccorso di Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo accolgono in media 200 persone al giorno (72.613 accessi totali nel 2015) con circa 600.000 prestazioni erogate. Inoltre, ogni giorno 43 pazienti in età pediatrica sono accolti, con un percorso loro dedicato nei PS di Sesto (25%) e Cinisello (19%);

Entrambi i presidi dispongono di reparti di Cardiologia e Unità Cardio Coronarica, Medicina Generale, Oncologia, Pediatria, con alcune specifiche per quanto riguarda il Materno Infantile e la Terapia Intensiva a Sesto e la Chirurgia Oncologica, le Cure Palliative e l’Ortopedia a Cinisello;

dal 2004 presso l'U.O. di Pediatria del Presidio Ospedaliero Bassini di Cinisello Balsamo è attivo il progetto "Servizio Famiglie e Adolescenti in Ospedale" proseguito poi come sperimentazione regionale "Adolescenti in difficoltà anche con problemi di consumo, abuso e dipendenze" che ha coinvolto, negli ultimi due anni e mezzo 439 ragazzi e giovani;

nel reparto di Medicina del presidio di Sesto San Giovanni sarà vacante, a partire da fine 2016, il Primariato a causa del pensionamento del medico che ricopre l’incarico e vacanti sono anche le posizioni apicali delle unità di anestesia, chirurgia e pediatria, mentre il Bassini ha scoperte le dirigenze di anestesia, medicina e registra notevoli difficoltà nella gestione del CUP. Infine la gestione delle dimissioni protette presenta problematicità su tutto il territorio della ASST ;

interrogano la Giunta e l’Assessore competente per conoscere

  • se si ritiene opportuno favorire fin da subito l’allocazione dei servizi territoriali, afferenti ai distretti 6 e 7 della ex ASL, alla ASST Nord Milano;
  • in quanto tempo e con quali criteri si scioglieranno i problemi organizzativi, favorendo il coordinamento tra i diversi servizi e l’implementazione e lo sviluppo dei punti di forza ivi presenti;
  • se, nei POAS di prossima definizione, si intendono rafforzare le prestazioni all’interno dei due presidi e, in caso affermativo, con quali criteri si procederà alla loro ottimizzazione, qualificazione e sviluppo, anche alla luce della soluzione delle problematicità sopra evidenziate;
  • quando si prevede di indire i bandi di concorso per la copertura delle posizioni apicali vacanti sopra evidenziate;
  • se si intende rivedere l’azzonamento della ASST prevedendo, per i servizi socio sanitari afferenti al comune di Paderno Dugnano, una gestione unitaria all’interno della ASST Nord Milano;
  • se è stato redatto un piano organizzativo ed economico-finanziario che preveda il trasferimento degli Uffici Amministrativi della ASST nel territorio di sua competenza e, in caso affermativo, quali possono essere i tempi di realizzazione.

Milano, 1 agosto 2016

Sara Valmaggi

Carlo Borghetti

Mario Barboni

Marco Carra

Luca Gaffuri

Gian Antonio Girelli


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio