BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Milano - Verona: Regione e Trenord in disaccordo, pendolari penalizzati

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

LINEA MILANO - VERONA: GIRELLI (PD), “REGIONE E TRENORD IN DISACCORDO. PENDOLARI PENALIZZATI”

 

“Le dichiarazioni dell'assessore Sorte non fanno altro che confermare quello che già sapevamo e che era emerso nella riunione di giovedì scorso. A differenza di quello che era stato promesso a luglio, Regione Lombardia non riuscirà a far partire dal 1 gennaio il servizio dei treni regio express con cadenzamento 30 minuti sulla linea Milano - Verona possibile adesso che i Frecciarossa transitano sulla nuova linea TAV”. Questo il commento del consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli  in merito alla risposta data dall’assessore regionale ai trasporti Alessandro Sorte ad una interrogazione a risposta immediata presentata dal pd e discussa questa mattina in Aula sul nuovo orario ferroviario del quadrante orientale della Lombardia.

“Regione Lombardia e Trenord hanno una diversa risposta alla questione – spiega Girelli - : Trenord ha una sua politica industriale commerciale, disattendendo peraltro il contratto di servizio,puntando sui cosiddetti Frecciaverde che vuol far pagare un po' a Regione e un po' ai pendolari. La Regione Lombardia su questo è contraria. Una situazione paradossale che grava sulle spalle dei pendolari. Da dicembre salire sui regionali sarà un impresa per tutte le fermate intermedie visto che tutti gli abbonati Frecciarossa si riverseranno sui treni regionali – attacca -: di questo Regione Lombardia e Trenord erano a conoscenza da ben tre anni e nonostante ciò sono comunque in ritardo”.

 

Milano, 8 novembre 2016


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio