BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Convergys: si costruisca una black list di aziende irresponsabili

LAVORO »

 

 


 

Convergys

ROSATI (PD): "REGIONE LOMBARDIA SI ATTIVI PRESSO IL MISE E SI COSTRUISCA UNA BLACK LIST DI AZIENDE IRRESPONSABILI"

 

Scongiurare i licenziamenti attraverso un intervento del MISE e costruire una black list pubblica di aziende che non esercitano la responsabilità sociale.

Queste le due proposte del consigliere Pd Onorio Rosati di fronte all'ennesimo caso di crisi aziendale, presentato oggi in Commissione Attività produttive alla presenza dei commissari, dei delegati sindacali e dei rappresentanti degli enti locali. La società Convergys Italy di Cernusco sul Naviglio, appartenente all'omonimo gruppo multinazionale, che con i suoi call center si occupa del costumer care di aziende come Samsung, Hp o Philips, ha annunciato infatti la volontà di chiudere il sito lombardo e di trasferire i dipendenti nella sede sarda di Cagliari.

Oltre 200 dipendenti vivono dunque ore drammatiche non trovandosi nella disponibilità di poter accettare un trasferimento di tale portata.

“Non si tratta di trasferimenti, tant'è che i lavoratori impugneranno tutti i licenziamenti e la gestione di questo contenzioso sarà onerosa. L'azienda si è resa indisponibile ad aprire tavoli di trattative nonostante la disponibilità dei sindacati – attacca Rosati – E' ora di finirla con formule sempre più diffuse di licenziamenti mascherati, per questo ho proposto di fare un elenco di soggetti che non esercitano responsabilità sociale d'impresa nei confronti dei lavoratori in modo che possano essere segnalati a tutte le amministrazioni pubbliche e stigmatizzati dalla platea dei potenziali committenti. In questo specifico caso, poi, ho chiesto che Regione Lombardia si attivi immediatamente con il MISE per far sì che convochi l'azienda al fine di scongiurare i licenziamenti anche a fronte del fatto che la stessa, dopo aver licenziato, chiederà incentivi per nuova occupazione, un atteggiamento schizofrenico e inaccettabile”.

 

Milano, 24 novembre 2016

 

 


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio