BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sicurezza ferroviaria sulla Milano-Chiasso: la Regione deve intervenire subito

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

SICUREZZA FERROVIARIA LINEA MILANO-CHIASSO

GAFFURI (PD): “LA REGIONE INTERVENGA SUBITO”

 

“Bisogna intervenire subito, non possiamo permettere che episodi di questo genere continuino ad accadere”.

 

E’ sconfortato il consigliere PD Luca Gaffuri che, dopo l’orribile incidente mortale di ieri avvenuto sulla linea Chiasso-Rho, tra le stazioni di Albate-Camerlata e Cucciago, ha già preparato un’interpellanza da presentare all’assessore ai Trasporti per sapere se saranno verificate le condizioni di sicurezza del treno coinvolto e se si intendano aumentare le misure di sicurezza nelle stazioni ferroviarie e lungo la linea Milano-Chiasso, affinché sia possibile prevenire tali assurde sciagure.

 

Non è la prima volta, infatti, che su questa linea si verificano incidenti mortali: nel documento si ricordano i fatti accaduti recentemente sul tratto italiano (ancora Cucciago e Seregno) e su quello elvetico dove lo scorso 27 febbraio il corpo di un uomo folgorato è stato recuperato alla stazione di Balerna e un episodio analogo si è ripetuto il successivo 18 marzo a Chiasso: in entrambi i casi si trattava di migranti che molto probabilmente si erano arrampicati sopra il convoglio in Italia, nei pressi della stazione di Como, nel tentativo di valicare il confine di Stato con la Svizzera.

 

“La continuità del flusso di migranti che, intenzionati a dirigersi verso il nord Europa, cercano di transitare dall’Italia in Svizzera evitando i controlli di frontiera, rende plausibile il timore del ripetersi di episodi di cosiddetto ‘train surfing’ lungo la linea ferroviaria” spiega Gaffuri che, appellandosi ai compiti di programmazione, regolamentazione e controllo della Regione e al contratto di servizio in essere con Trenord, esige dalla Giunta lombarda una risposta immediata.

 

Milano, 12 aprile 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio