BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > INTERPELLANZA

Dunas

AGRICOLTURA »

 

 


 

 

INTERPELLANZA

con risposta in Commissione

Al Signor Presidente

del Consiglio regionale

OGGETTO: Consorzio di Bonifica DUNAS. Richiesta di sospensione DGR n. 6096 del 29.12.2016 “Approvazione con stralcio del Piano di Classificazione degli immobili del Consorzio di Bonifica Dugali, Naviglio, Adda Serio, ai sensi dell'articolo 90 della L.R. 5 dicembre 2008, n. 31”

I sottoscritti Consiglieri Regionali

PREMESSO che:

il Consorzio di Bonifica DUNAS, costituito con Decreto del Presidente della Regione Lombardia n. 7173 del 06.08.2012 a seguito delle leggi regionali di ridelimitazione e riordino dei consorzi di bonifica lombardi n. 7/2010 e n. 25/2011, nasce dalla fusione di tre comprensori: Adda-Serio (superficie 56.537 - 77 Comuni) su cui operava l'omonimo Consorzio di Miglioramento fondiario di II grado; Naviglio Vacchelli (superficie 56.621 ettari - 40 Comuni) e Dugali (superficie 54.581 ettari – 42 Comuni) su cui operavano i relativi Consorzi di Bonifica;

il territorio del Comprensorio Adda-Serio, prima della fusione, non era mai stato interessato da strumenti quali il piano comprensoriale di bonifica ed il piano di classificazione degli immobili e dall'applicazione della relativa contribuenza;

RICORDATO che con ITR 2589 del 27 aprile 2016 si segnalava alla Giunta Regionale l'importanza di modificare i termini di approvazione dei piani di classificazione degli immobili e dei piani comprensoriali di bonifica evidenziando nelle premesse l'”opportunità di prevedere l'approvazione contestuale, da parte dei Consorzi di Bonifica, del piano comprensoriale di bonifica e del piano di classificazione degli immobili”;

PRESO ATTO inoltre che:

con emendamento al PDL 309 “Assestamento al bilancio 2016/2018”, proposto e depositato in data 4 luglio 2016 dal Gruppo Consiliare PD, in Commissione VIII si approvava la modifica alla L.R. 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), art. 90 (Contributi consortili), prevedendo l'adozione del piano di classificazione degli immobili “contestualmente o successivamente l'adozione del piano comprensoriale di modifica”;

il testo del PDL 309 veniva successivamente emendato dalla maggioranza e approvato in aula nel testo finale, oggi L.R. 8 agosto 2016, n. 22, come segue:

“Art. 10 (omissis)

12. Le disposizioni di cui al comma 11, lettera h), si applicano a ciascun consorzio di bonifica, ai fini dell'adozione del piano di classificazione degli immobili, a seguito dell'approvazione del relativo piano comprensoriale di bonifica, di irrigazione e di tutela del territorio rurale ai sensi dell'articolo 88 della L.R. 31/2008, come modificato dal presente articolo.

13. La Giunta regionale può approvare i piani di classificazione degli immobili adottati entro il 31 dicembre 2016 sulla base dei criteri, degli indirizzi e delle modalità procedimentali di cui all'articolo 90, comma 1, della L.R. 31/2008, senza necessità di previa approvazione dei relativi piani comprensoriali di bonifica, di irrigazione e di tutela del territorio rurale.

14. Nei casi di cui al comma 13 resta comunque fermo il termine del 30 giugno 2018 per l'adozione del piano comprensoriale ai sensi del comma 3 bis dell'articolo 88 della L.R. 31/2008, come modificato dal presente articolo; i consorzi adeguano il piano di classificazione degli immobili al fine di individuare i benefici derivanti dalle opere di bonifica e irrigazione previste dal piano comprensoriale entro sei mesi dalla data di approvazione del piano di cui all'articolo 88 della L.R. 31/2008, come modificato dal presente articolo. (omissis)”;

VISTA la DGR n. 6096 del 29.12.2016 “Approvazione con stralcio del Piano di Classificazione degli immobili del Consorzio di Bonifica Dugali, Nagivlio, Adda Serio, ai sensi dell'articolo 90 della L.R. 5 dicembre 2008, n. 31”, adottata in assenza del piano comprensoriale di bonifica, in attuazione di quanto previsto dalla L.R. 22/2016, art. 10, comma 13, sopra richiamato;

CONSIDERATO che tale scelta, precludendo la possibilità di verificare, attraverso il piano comprensoriale di bonifica, le attività effettivamente programmate in relazione al territorio interessato, non permette al cittadino ed alle aziende di appurare la correttezza delle modalità di applicazione della relativa contribuenza;

RILEVATO che l'approvazione del Piano di Classificazione del Consorzio di Bonifica DUNAS, per le motivazioni sopra espresse, ha suscitato e continua a suscitare un malcontento diffuso, manifestato espressamente sia dai Comuni (diverse amministrazioni locali hanno presentato ricorso al TAR contro la delibera di Giunta Regionale) che dagli agricoltori (promotori di numerose iniziative che sono state occasione di accesa discussione sul tema), oltre che da singoli cittadini e famiglie del territorio;

Interpellano l’Assessore competente per sapere:

Quali azioni intende mettere in campo per affrontare le criticità esposte in premessa e se non ritiene necessario sospendere con urgenza gli effetti della DGR 6096 del 29.12.2016, in attesa dell'approvazione del Piano Comprensoriale di Bonifica del Consorzio di Bonifica DUNAS, già in fase avanzata di predisposizione.

AGOSTINO ALLONI ___________________

MARCO CARRA ___________________

GIUSEPPE VILLANI ___________________

CORRADO TOMASI ___________________

MICHELE BUSI ___________________

Milano, 29 giugno 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio