BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Corteolona: serve massima trasparenza, si valuti la realizzazione di un unico inceneritore

AMBIENTE »

 

 


 

Impianto Corteolona

VILLANI (PD): “SERVE MASSIMA TRASPARENZA CON I CITTADINI. E SI VALUTI LA POSSIBILITÀ DI REALIZZARE UN UNICO INCENERITORE”

 

Si è tenuta questa mattina, in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, l’audizione con la Provincia di Pavia e la società A2a Ambiente in merito alle criticità territoriali e ambientali connesse all’istanza di autorizzazione alla costruzione e all’esercizio di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili da realizzarsi nel Comune di Corteolona e Genzone.

“Quest’ultima audizione ha consentito di avere un quadro completo rispetto alle valutazioni tecniche e complessive della richiesta della società e del suo impatto sul territorio – commenta a fine incontro Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd e capogruppo in Commissione –. Prima abbiamo ascoltato i Comuni, ora la Provincia e la stessa A2a: direi che siamo perfettamente in grado di ragionare a fondo sulla questione, come Commissione, per poi sottoporre al Consiglio regionale una nostra meditata proposta”.

Ma detto ciò, per Villani il punto è un altro: “La programmazione prevista nel Piano regionale di gestione dei rifiuti è carente: serve un’accelerazione della raccolta differenziata spinta, bisogna andare quanto prima verso la chiusura delle discariche e la dismissione degli impianti di incenerimento, almeno di quelli più obsoleti”.

E se il consigliere Pd non ha voluto “entrare nel merito dei ruoli delle istituzioni del territorio o dei compiti dell’azienda, ha chiesto però loro la massima trasparenza e che tutti gli enti, in Conferenza dei servizi, siano molto attenti a valutare l’impatto”, sottolineando come serva “un estremo rigore nel rapporto con i cittadini”.

Infine, Villani ha invitato “la Provincia a fare da collegamento e coordinamento per chiarire bene la posizione dei territori coinvolti e la società, che però non ha dato risposte, a condurre una valutazione complessiva sugli impianti di incenerimento nel pavese”, chiedendo di considerare l’opportunità di localizzare un solo inceneritore.

Milano, 20 luglio 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio