BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

E' la Regione che deve far rispettare il contratto di servizio

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

CREMONA-BRESCIA, ALLONI (PD) REPLICA A MALVEZZI:

“E’ LA REGIONE CHE PAGA E CHE DEVE FAR RISPETTARE IL CONTRATTO DI SERVIZIO”

 

“A ogni nostra critica il collega Malvezzi reagisce difendendo l’operato della Regione così ciecamente da non accorgersi di prendere forti cantonate”.

Il consigliere del PD Agostino Alloni replica così alla reazione manifestata dal collega di centrodestra dopo la visita di ieri mattina che lo stesso Alloni, insieme ad altri rappresentanti istituzionali, ha organizzato alle stazioni di Olmeneta e Verolanuova evidenziando la disastrosa situazione delle stazioni e delle linee ferroviarie sulla tratta Cremona-Brescia.

“Malvezzi dovrebbe sapere – spiega Alloni - che, oltre ai treni ai binari e ai passaggi a livello, anche la manutenzione delle stazioni è inclusa nel contratto di servizio che la Regione Lombardia ha stipulato per gli anni 2015-2020 con Trenord e Rfi, per un costo complessivo di quasi 500 milioni, per la precisione 412.550.000 di euro, al netto di Iva. E’ la Regione che paga ed è la Regione che ha l’obbligo di controllare non solo il funzionamento dei treni, ma anche lo stato delle stazioni e di pretendere che siano efficienti e funzionali.

“Inoltre, sulla Gazzetta Ufficiale di ieri – aggiunge il consigliere dem – sono stati pubblicati i due decreti del Ministero dell'Interno di riparto del contributo di 170 milioni di euro e di 180 milioni di euro per le province (previsti nella cosiddetta "manovrina") destinati, rispettivamente, alla manutenzione straordinaria della rete viaria e all'esercizio delle funzioni fondamentali. Per la Provincia di Cremona, per il 2017, sono così destinati 1.526.496,77 euro per la manutenzione straordinaria delle rete viaria e 2.405.492,76 euro per l'esercizio delle funzioni fondamentali”.

 “Mi chiedo infine – conclude il consigliere cremonese – se il mio collega sia contento di come non funzionano i servizi ferroviari nel nostro territorio. Da tutto quel che non ha fatto negli ultimi anni si direbbe di sì”.

Milano, 26 luglio 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio