BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Sette giorni   RSS
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > INTERROGAZIONE

Stazione FS Casalmaggiore - QT

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 




 

INTERROGAZIONE

A RISPOSTA IMMEDIATA IN AULA

Al Presidente

del Consiglio Regionale

Oggetto: Stazione FS Casalmaggiore

I sottoscritti consiglieri regionali

PREMESSO CHE:

i ponti ubicati lungo il Po che collegano la Regione Lombardia con la Regione Emilia Romagna presentano una serie di problemi strutturali;

RICORDATO CHE:

in data 7 settembre c'è stata la repentina chiusura per motivi di sicurezza alla circolazione del Ponte di Casalmaggiore sul fiume PO - SP CR ex SS4343 “Asolana” - ed è stato potenziato il servizio ferroviario tra Casalmaggiore e Parma con aumento della capienza dei posti;

CONSIDERATO CHE:

tutte le Istituzioni si sono mobilitate, il Comune di Casalmaggiore ha organizzato un consiglio comunale aperto, alla presenza dei sottoscritti consiglieri regionali e altri esponenti istituzionali, nel quale si è deciso di chiedere lo stato di emergenza, richiesta già notificata a Regione Lombardia con nota del 20 novembre 2017 (protocollo generale n. 27647/Uds);

RILEVATO CHE:

il Parlamento ha destinano, nella riconversione del Decreto Fiscale, uno stanziamento di 35 milioni di euro a favore della messa in sicurezza dei Ponti che collegano le due regioni;

PRESO ATTO CHE:

la linea ferroviaria Parma-Casalmaggiore-Brescia è a binario unico, prevalentemente senza elettrificazione, circolano treni diesel con carrozze insufficienti e il materiale rotabile ha un'età media di 37-40 anni;

la situazione della stazione ferroviaria di Casalmaggiore si trova in uno stato indecoroso, confermato dalla visita di lunedì 27 novembre dei sottoscritti consiglieri regionali; insieme al comitato “Treno Ponte Tangenziale” e ai numerosi pendolari si è constatato che ci sono problemi alla biglietteria (nessun sistema automatizzato), l'obliteratrice non è funzionante, il locale dei servizi igienici è precluso ai viaggiatori seppur perfettamente funzionante, il bar è chiuso, nella sala di aspetto l'impianto di riscaldamento e componenti di arredo sono stati rimossi, lo scivolo-passerella per accedere in sicurezza al secondo marciapiede è stato rimosso;

INTERROGANO LA GIUNTA REGIONALE E L'ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE:

se non ritengano di effettuare, in accordo con RFI e Trenord, interventi urgenti e indifferibili (tra questi la sistemazione e l'apertura dei servizi igienici, la collocazione dello scivolo che collega i due marciapiedi, recentemente rimosso), programmando una serie di azioni rivolte, da una parte all'utilizzo dei locali della stazione, in comodato d’uso gratuito e in stretto contatto con il Comune di Casalmaggiore, dall’altra sostenendo insieme a RFI una serie di investimenti con la massima priorità data alla elettrificazione della linea ferroviaria.

Milano, 29 novembre 2017

Agostino Alloni

Andrea Fiasconaro

Federico Lena

Marco Carra

Michele Busi


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio