BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > ODG

Copertura centri vaccinali Città di Milano

SANITÀ »

 

 


 

O R D I N E D E L G I O R N O

PDL n. 376

Bilancio di previsione 2018-2020

Oggetto: copertura centri vaccinali Città di Milano

Il Consiglio regionale

Visto

Il progetto di legge regionale 376 - “Bilancio di previsione 2018 – 2020 e relativo documento tecnico di accompagnamento” e gli stanziamenti di risorse ivi previsti in materia di Tutela della salute

Premesso che

Abbiamo appreso da recenti notizie di stampa che la Campagna Antinfluenzale 2017-18 in regione Lombardia è stata caratterizzata dalle lunghe code di persone over 65, in attesa di farsi vaccinare contro l’influenza, presso i centri vaccinali di Milano, così come prescritto nelle raccomandazioni Ministeriali (nota Ministero della Salute 0023543-31/07/2017-DGPRE-DGPRE-P)

Considerato che

Le indicazioni ministeriali indicano, come obiettivo minimo perseguibile, al fine di tenere sotto controllo l’influenza nella popolazione anziana, la percentuale del 75% di copertura della popolazione over 65 e dei gruppi a rischio e del 95% come obiettivo ottimale

Nella circolare del 18 settembre u.s. della Direzione Generale Welfare, recante indicazioni per l’attivazione della Campagna Antinfluenzale 2017-18, viene indicato che, negli ultimi quattro anni, la copertura per gli ultrasessantacinquenni lombardi è stabile tra il 47% e il 48% (al di sotto della media nazionale che è pari al 52%) nonostante il numero assoluto delle vaccinazioni eseguite sia in costante crescita e sia inequivocabile l’urgenza, per ragioni di salute pubblica, di aumentare il numero di vaccinazioni sulla popolazione a rischio. Questo pone la Lombardia, in base ai dati forniti dal Ministero della Salute, al diciassettesimo posto di 21 regioni, tra le quali, il Veneto garantisce una copertura del 55,8%, seguito dalla Toscana al 54,8% e dal Friuli al 54,1%

Considerato altresì che

Per quanto concerne la città di Milano, solo il 36% dei MMG ha aderito alla campagna vaccinale, lasciando quale unica alternativa ai cittadini quella di recarsi presso i nove centri vaccinali ancora aperti: via Statuto, via Quarenghi, via Boifava, via Ricordi, corso Lodi/Brenta, piazza Stovani, via Caterina da Forlì, via Montemartini e presso l’Ospedale di Niguarda; questi ultimi di recente apertura, ma dopo che si è proceduto alla chiusura di ben cinque centri (largo Volontari del Sangue, via Padova, via Cherasco, piazzale Accursio e via San Virgilio) e alla riduzione dell’orario di apertura di quelli rimasti aperti

Uno studio dell’Osservatorio Epidemiologico dell’ATS Metropolitana mette in evidenza come la vaccinazione antinfluenzale consente una riduzione del 34% del rischio di decesso e di circa il 9% di ricoveri fra la popolazione anziana

Visto che

Nel mese di novembre, presso il centro vaccinale di Corso Lodi/ Brenta, si è rischiata la chiusura degli interventi vaccinali per i bambini con fascia di età 0-3 anni e, solo dopo le proteste dei genitori, si è deciso di contingentarne gli orari e rinviare gli appuntamenti per i bambini 0-3 in modo da superare la fase di congestione dovuta al picco delle presenze per la campagna antinfluenzale rivolta agli over 65;

Atteso che

Per quanto riguarda gli ambulatori pubblici, nel corso di questi anni si è assistito ad un sistematico ricorso a chiusure, trasferimenti, decremento degli orari d’apertura, riduzione delle prestazioni e spostamenti di figure professionali e servizi in altri presidi che hanno ingenerato incertezze e forti disagi fra i cittadini, in modo particolare i più fragili. Emblematici a tale proposito i dati relativi, sia alla copertura vaccinale, sia alla scarsa adesione alle campagne di screening

Impegna la giunta e l’assessore competente

nell'ambito del Bilancio di previsione 2018/2020 a garantire la necessaria copertura economica per:

  • assumere provvedimenti che consentano un adeguato potenziamento dei centri vaccinali pubblici in termini di diffusione territoriale, di dotazione di risorse professionali e strumentali, anche attraverso un aumento degli orari di apertura degli stessi
  • prevedere percorsi incentivanti e azioni concrete di coinvolgimento dei MMG in tutti gli interventi relativi alle cure primarie, alle campagne di prevenzione e alla presa in carico delle numerose persone fragili.

Milano, 18 dicembre 2017

Sara Valmaggi

Carlo Borghetti

Gian Antonio Girelli

Marco Carra

Mario Barboni


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio