BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Grazie al PD previsto l'aumento dei canoni di imbottigliamento per disincentivare l'uso del pet

AMBIENTE »

 

 


 

Plastica

PILONI (PD): “GRAZIE AL PD PREVISTO L'AUMENTO DEI CANONI DI IMBOTTIGLIAMENTO PER DISINCENTIVARE L'USO DEL PET”

 

Nel corso degli ultimi cinquant’anni la produzione mondiale di plastica è aumentata di venti volte, raggiungendo 335 milioni di tonnellate nel 2016, con 13 milioni di tonnellate in più rispetto all’anno precedente. In Europa ogni anno vengono generati circa 60 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, di cui poco più del 31% sono raccolti a fini di riciclaggio. In tutto questo, in Lombardia nel 2016 sono state imbottigliate oltre 1,5 milioni di metri cubi di acque minerali in bottiglie di plastica, equivalenti alla diffusione di oltre 1 miliardo di bottiglie. Sono dati che sono stati ricordati dai consiglieri del PD, ieri pomeriggio, in Aula consiliare, durante la discussione e l’approvazione della risoluzione sulla Strategia europea per la plastica nell’economia circolare.

 

“Non può che essere positiva la nostra opinione rispetto a questa risoluzione perché pone il tema e fa fare un passo in avanti – ha commentato Matteo Piloni al termine della seduta –. Ma manca ancora un po’ di coraggio nella concretezza, a parte per quel che siamo riusciti a fare approvare”.

 

In particolare, il consigliere si riferisce all’emendamento del Pd, approvato già in Commissione, “che impegna a rivedere e adeguare i canoni regionali da imbottigliamento delle acque minerali nel prossimo bilancio con l’obiettivo di disincentivare a utilizzare il pet. La Giunta non ha stabilito una data precisa per mettere in atto questa decisione, fatto che ci lascia un po’ perplessi. Ma non mancheremo di sollecitare Regione Lombardia a rendere operativa una scelta che davvero può rappresentare una svolta nel problema della riduzione della plastica”.

 

“Arrivare al voto quando non è più possibile incidere sulla politica europea, però, ci provoca qualche perplessità. La risoluzione, infatti, contiene solo inviti rivolti al Governo e alla Giunta regionale. Tuttavia, le intenzioni ci sono. Abbiamo fatto solo un appello finale al buonsenso per identificare una scadenza temporale precisa rispetto all’applicazione di una risoluzione che, appunto, è ampiamente positiva”.

 

Le altre proposte del Pd approvate dal Consiglio regionale riguardano il divieto di utilizzo nella ristorazione pubblica di prodotti monouso, con l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, e la promozione dei sistemi di cauzione-rimborso per bottiglie in plastica, per favorire il riciclo e ridurre la dispersione di plastica nell’ambiente.


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio