La Regione verso la chiusura dei punti nascita sotto i 500 parti