Con le modifiche alla legge regionale meno trasparenza e la politica si riappropria delle nomine