Sanità: per Como e la Lombardia la nostra ricetta è diversa da quella dell’assessore