Ristorni: bisogna ragionare sull’accordo e sul futuro dei nostri lavoratori