Danneggiamento Giardino dei Giusti: basta tolleranza con gli intolleranti