Assegnazioni case popolari: illegittimo il criterio discriminante della Lega