Gestione disastrosa, urge un cambio di passo