Trenord: ancora molti gli interrogativi senza risposta