L’ennesimo colpo alla credibilità di Fontana