Interrompere la catena è un dovere delle istituzioni