Ats Insubria e Regione Lombardia ripetono l’errore dei ricoveri post-ospedalieri nelle Rsa