Sanità e liste di attesa, comaschi costretti al solito ricatto