Autonomia non sia alibi per rinviare le risposte ai cittadini