testata (1)
Numero 565 del 30 luglio 2021

L'Editoriale Andare oltre lo specchio

Un recente libro di Piero Bassetti invita ad andare “oltre lo specchio di Alice”, ricordando come solo la sua strampalata leggerezza consenta alla protagonista del racconto di Lewis Carrol di andare oltre la monotona realtà per scoprire il fantastico paese delle meraviglie. Andare oltre lo specchio di Alice significa oggi tentare di comprendere e intercettare i vorticosi cambiamenti della rivoluzione digitale per dare avvio a quella transizione energetica e ambientale che l’Unione Europea ha scelto come prospettiva irrinunciabile. La Lombardia di Fontana e della Moratti ci pare ancora impegnata a rimirarsi allo specchio, senza neppure pensare di andare oltre per immaginare un futuro diverso e più sostenibile per la nostra regione. Nello specchio si continuano a vedere le cose che si son sempre fatte, convinti che la Lombardia sia già a posto e siano gli altri a doverne riconoscere meriti e successi. Lo si è visto anche in occasione dell’assestamento di bilancio per il 2021: avanti con le solite politiche e i soliti investimenti, come se nulla fosse accaduto nell'ultimo anno e mezzo. Che fine ha fatto la Lombardia che guardava al futuro e rischiava strade che altri non avevano ancora neppure immaginato? In realtà, ci sono imprese, centri di ricerca, università e altri soggetti che guardano lontano e vanno oltre lo specchio, ma chi governa la Lombardia, con la scusa di lasciar fare, non è in grado di affiancarli in questo cammino. La regione sta sempre più diventando uno specchio sporco della Lombardia e si ostina a guardarsi alle spalle piuttosto che costruire un futuro che vada oltre oltre. Verrebbe anche da chiedersi se, guardandosi allo specchio, chi governa la Lombardia non si vergogni almeno un po’ per come sono andate le cose negli ultimi tempi.
Buone vacanze e, almeno voi, non state troppo davanti allo specchio.

Buon Agosto e... Arrivederci a settembre!

card-bilancio-dopo-il-voto

ASSESTAMENTO AL BILANCIO: IL PD STRAPPA IMPEGNI SU MEDICI, TRASPORTI E LAVORO PER I GIOVANI

Dalla Regione 900 milioni di prestito per pedemontana e poco altro
È stato approvato martedì 27 luglio in Consiglio regionale l’assestamento al bilancio 2021-23. Poche le scelte operate dalla maggioranza, e tra queste spicca la trasformazione di 900 milioni di euro da garanzia in prestito nei prossimi anni a Pedemontana, l’autostrada regionale che corre in direzione est-ovest a nord di Milano. Rilevante anche il fatto che, a fronte di nuovi stanziamenti nulli per il mondo della cultura, otto milioni di euro vengano spostati sulla comunicazione della presidenza, nell'anno che precede le elezioni. Per quanto riguarda il Pd, la linea dura ha portato la giunta ad assumere impegni per supplire alla carenza di medici di base, scongiurare il taglio dei trasporti pubblici e favorire l’apprendistato dei giovani anziché stage che rasentano lo sfruttamento. Positivo anche l’accoglimento di un emendamento per la sperimentazione del test prenatale non invasivo e di due emendamenti per stanziamenti a favore delle case popolari. Il giudizio complessivo è comunque negativo, il Pd ha votato contro.

FONTANA VERSO IL PROCESSO PER I CAMICI DEL COGNATO

La Procura ha chiuso le indagini, accuse di frode per il presidente e altri quattro
Nel prossimo mese, secondo la procedura penale, gli avvocati del presidente Fontana dovranno presentare le ragioni per le quali ritengono non validi gli elementi per i quali la Procura della Repubblica di Milano ritiene di chiedere il processo per frode in pubbliche forniture per i loro assistito. La richiesta di rinvio a giudizio è oggi molto probabile e questo apre uno scenario politico assai delicato. La vicenda è quella del contratto di vendita alla Regione, poi tramutato frettolosamente quanto goffamente in donazione, e solo per una parte del materiale pattuito inizialmente, di un quantitativo di camici che dovevano servire ai medici lombardi impegnati a contrastare il Covid. La fornitrice era la Dama di Varese, azienda di proprietà del cognato e, in quota minoritaria, della moglie del presidente. Una situazione da chiaro conflitto di interessi, nella quale va accertato quanto il presidente sapesse e perché non siano stati fatti i controlli. Come è noto, Fontana tentò di indennizzare il cognato per l’affare sfumato, con 250mila euro provenienti da un conto svizzero. Questa seconda parte dell’inchiesta sarebbe ancora aperta, in attesa della risposta alle rogatorie.

como siamo noi

L’ultima ondata di maltempo si è scaraventata sul comasco causando danni enormi, subito risorse straordinarie per la ricostruzione e contro il rischio idrogeologico
È corale la preoccupazione per i danni provocati dall'ondata di maltempo che ha colpito tutta la provincia di Como. Anche il Pd si stringe al fianco di tutti coloro che hanno vissuto ore drammatiche e subito vere e proprie devastazioni e ribadisce la necessità del supporto incondizionato di tutte le istituzioni per la ricostruzione e la messa in sicurezza di tutto il territorio. Servono iniziative a livello globale per contrastare il riscaldamento del pianeta, ma intanto bisogna investire il più possibile su iniziative che contrastino il rischio idrogeologico di tutta la nostra regione.

MANO TESA AI RAGAZZI

Approvato il progetto di legge sul servizio psico-pedagogico nelle scuole. Ora l’integrazione con il territorio
Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato il progetto di legge che istituisce il servizio psico-pedagogico nelle scuole. Si tratta di un servizio necessario per tutta la comunità scolastica, studenti, insegnanti e famiglie, ma che deve coordinarsi anche con quanto esiste della sanità sul territorio. E servono sufficienti risorse per assicurare ampia e stabile copertura nelle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie e negli istituti di istruzione e formazione professionale.

Test prenatali non invasivi gratuiti

Accolto un emendamento del Pd all'assestamento di bilancio
Grazie a un emendamento del Pd al bilancio di assestamento, in Lombardia, in via sperimentale, per le donne in gravidanza i test prenatali non invasivi saranno gratuiti. Fino ad oggi i test erano a totale carico delle pazienti e il loro costo arrivava fino a mille euro. Il nuovo test si stima possa ridurre del 50% il ricorso a esami più invasivi, come villocentesi e amniocentesi, riducendo così i rischi per le donne e le spese per la Regione.

Voghera non è il far west

Il Pd chiede le dimissioni della sindaca che non ha preso le distanze dai suoi assessori
Il Pd chiede le dimissioni della sindaca di Voghera, Paola Garlaschelli che non ha preso le distanze né da Adriatici né dall’assessore Miracca. Per il Pd, che aveva lanciato un appello alla concordia e all’inclusione sociale anche con un presidio in piazza del Duomo, la città deve aprire un tavolo di dialogo, e la sindaca Garlaschelli doveva essere la prima a sedere a quel tavolo ma non ha fatto nulla per esserne all’altezza.

CRONACA DI QUALCHE VINCITORE ANNUNCIATO

I risultati del concorso pubblico di Arpa per l’assunzione a tempo indeterminato di alcuni dirigenti erano già stati rivelati nove mesi fa
Una gravissima rivelazione del Corriere di qualche giorno fa ha destato molti dubbi ai consiglieri di opposizione che naturalmente chiedono a Regione Lombardia di far luce sulla vicenda. Ormai da tempo i dem denunciano l’opacità di questa giunta e, in particolare, la gestione poco trasparente delle società partecipate e degli enti regionali, ma un caso così eclatante non si era ancora verificato.
facebook twitter youtube instagram 

Gruppo Consiliare PD in Regione Lombardia

NOVITA'
settegiorniPD
n.registrazione: 627 del 5 novembre 2001
Direttore responsabile: Fabio Pizzul
Redazione: Marco Chiappa, Maria Rosa Donadelli, Elena La Mura, Laura Piccioni,
Laura Sebastianutti, Stefano Tessera
www.pdregionelombardia.it