testata (1)
Numero 467 del 21 giugno 2019

L'Editoriale Un pianeta chiamato Lombardia

Non passa giorno senza che il presidente Fontana faccia qualche dichiarazione sull’autonomia. Se dovessimo basarci su comunicati stampa e interviste la Lombardia non sarebbe autonoma, avrebbe probabilmente già traslocato su un altro pianeta, quello che si raggiunge alla seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino.
Ora anche Salvini ha ri-promesso che nel prossimo Consiglio dei Ministri l’autonomia sarà approvata.
Sì, ma quale autonomia? E che cosa realmente verrà approvato?
Difficile dirlo, ma la sensazione è che qualsiasi cosa verrà approvata sarà lontana anni luce da quello che avevano promesso agli elettori lombardi e veneti che hanno votato sì al referendum dell’ottobre 2017: residuo fiscale (i famosissimi 54 miliardi) e la piena autonomia su tutte le materie previste dalla costituzione sembrano solo lontani ricordi. Se poi, come pare possibile, il Governo approverà solo una bozza e la decisione finale sarà affidata al Parlamento, la farsa sarà compiuta e il sipario sull’autonomia potrà calare senza il canonico applauso del pubblico pagante (che poi saremmo tutti noi lombardi che abbiamo scucito 50 milioni per un referendum inutile).
Ma parliamo anche di cose concrete e prepariamoci per volare idealmente a Losanna, dove lunedì si assegneranno le Olimpiadi invernali 2026. Che dire se non che siamo tutti con Milano e Cortina? Almeno questo il Veneto e la Lombardia lo devono ottenere!

21 giugno: con l'estate comincia anche la Festa!

festa-regionale4

Ticket ED ESENZIONI: QUALCOSA è CAMBIATO, MA CHI LO SA?

Da quest'anno, e per ogni anno, chi ha diritto all'esenzione dal pagamento dei ticket sanitari dovrà presentare un'autocertificazione
Il rinnovo dell'esenzione, per reddito, dal pagamento del ticket sanitario per visite e farmaci non è più automatico, lo ha stabilito una delibera regionale dello scorso dicembre, ma sono ancora in pochi a saperlo: i lombardi che devono ancora attivare la procedura sono, infatti, più di un milione e mezzo. Nella regione che ha investito miliardi di euro nel sistema informativo, la mancanza di informazione e la disorganizzazione della macchina ha rischiato di gettare in un vero e proprio caos tantissimi cittadini che erano completamente inconsapevoli. Grazie alle nostre richieste è stata concessa una proroga ulteriore dei termini per la presentazione, ma l'anno prossimo cosa succederà?

UN MILIONE DI EURO PER LA RIMOZIONE DELL’AMIANTO

Il bando per i privati aperto dall’8 luglio, una vittoria del Pd
Finalmente pubblicato un bando dal valore di un milione di euro per la rimozione dell’amianto da edifici privati. Le domande saranno raccolte a partire dall’8 luglio. La decisione attua un ordine del giorno presentato dal Pd e approvato in consiglio regionale il 30 luglio 2018. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, fino a un massimo del 50% dell’importo ammissibile e non oltre un massimo di 15mila euro per intervento.

NAVIGATOR SENZA BUSSOLA

Dovranno gestire il reddito di cittadinanza, ma ancora non se ne conoscono le funzioni
A selezioni avviate non si conoscono ancora le funzioni dei navigator, coloro che dovranno seguire i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di un lavoro. A denunciarlo è un’interrogazione del Pd che chiede anche chiarezza sui controlli dei beneficiari, ad oggi inadeguati. I consiglieri dem chiedono anche quanti sono i percettori del reddito, a che nazionalità appartengono, in che provincia risiedono e a quanto ammonta l’assegno, tutti dati ad oggi sconosciuti.

UNA CASSA INTEGRAZIONE CHE NON BASTA

Bene la cigs per i lavoratori di Mercatone Uno, ma deve essere calcolata sul full time
La difesa dei 331 lavoratori lombardi della Mercatone Uno è solo all’inizio. La cassa integrazione non può essere parametrata sul part time che i lavoratori hanno accettato con accordi tutti disattesi. La Regione, da parte sua, deve inserire nell’assestamento al bilancio, le risorse per l’Anticipazione sociale, così da permettere ai lavoratori di avere la cassa integrazione in tempi brevi senza attendere, come accade oggi, altri mesi.

UN BEL PO... DI RICONOSCIMENTO

L'organizzazione delle Nazioni Unite ha proclamato la media valle del fiume riserva per l'uomo e per la biosfera
Un ambitissimo riconoscimento arrivato qualche giorno fa dalla sede parigina dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura che valorizza questa vasta e preziosa area proiettandola nel panorama dei patrimoni dell'umanità, un motivo di orgoglio per l'intero Paese, ma soprattutto per la Regione Lombardia che dovrebbe ripensare alla nostra proposta di istituire un grande unico parco, superando l'attuale frammentazione.

LE EX IPAB CHIEDONO AIUTO

Residenze per anziani e disabili in difficoltà per un’interpretazione non chiara della legge
Sono circa 450 le residenze per anziani o per disabili che a partire dal 2003 si sono dovute trasformare per legge da Ipab in fondazioni onlus o in Aziende di servizi alla persona (ASP). Le prime, che sono la quasi totalità, da allora affrontano una serie di disagi legate al riconoscimento della loro natura di fronte al fisco. L’ultimo di questi riguarda la rendita catastale dei loro immobili che l’agenzia delle entrate, in molti casi, ha cambiato da B/1, che è per gli enti senza fine di lucro, a D/4, che è per gli ospedali con fini di lucro. E siccome queste onlus pagano l’Ires in base alla rendita catastale degli immobili, è un problema. Occorre un intervento legislativo, altrimenti a pagare saranno gli ospiti.
facebook twitter youtube instagram

Gruppo Consiliare PD in Regione Lombardia

NOVITA'
settegiorniPD
n.registrazione: 627 del 5 novembre 2001
Direttore responsabile: Fabio Pizzul
Redazione: Maria Rosa Donadelli, Elena La Mura, Laura Piccioni,
Laura Sebastianutti, Stefano Tessera
www.pdregionelombardia.it