testata (1)
Numero 560 del 25 giugno 2021

L'Editoriale Da Milano e dalla Lombardia inizia l’Italia di domani

Milano è una sorta di biglietto da visita dell’Italia a livello internazionale: corre e guarda al futuro, mentre il resto d’Italia, purtroppo, agli occhi del mondo, è ancora interessato da lentezze e ritardi. Anche il faticoso anno e mezzo di pandemia non pare aver scalfito questa immagine vincente di Milano, che ora ha il compito di trainare l’Italia fuori dalla crisi.
Lo ha ricordato il segretario nazionale del PD Enrico Letta durante una visita che lo ha visto incontrare il sindaco Beppe Sala a Palazzo Marino e il gruppo dirigente del partito lombardo proprio nel luogo simbolo del potere regionale, il Pirellone.
Il riferimento a Milano non è stato casuale, perché a Milano stanno emergendo tutti i problemi di credibilità di un centrodestra che non riesce a trovare un candidato e fatica a presentare un progetto per il futuro della città, limitandosi a sterili e artificiose critiche all'attuale primo cittadino. Chi non ha una proposta per Milano come può guidare il Paese?
Enrico Letta ha anche sottolineato come sia impossibile che una giunta regionale che ha fallito su tutta la linea nella gestione della pandemia possa venire confermata dai cittadini lombardi, per questo il PD ha la necessità e il dovere di preparare fin d’ora l’appuntamento elettorale regionale, con l'idea di essere competitivo e di proporre per questa regione, fondamentale per il futuro dell’Italia, un cambio di pagina.
Milano e la Lombardia al centro del progetto Paese del Partito Democratico, dunque, con la consapevolezza che proprio da questi territori deve ripartire un’Italia protagonista della transizione ecologica e capace di offrire opportunità a tutti i propri cittadini.

sabato 26 giugno Pride Milano 2021

pride-2021

DAL BELVEDERE DEL PIRELLONE UNO SGUARDO SU TUTTA LA LOMBARDIA

Il segretario nazionale del Pd ha incontrato il partito lombardo per fare il punto sui prossimi appuntamenti elettorali
Enrico Letta ha incontrato giovedì pomeriggio, a palazzo Pirelli, i consiglieri, i parlamentari e gli eurodeputati lombardi del Pd per fare il punto della situazione sul lavoro in vista delle elezioni amministrative che in Lombardia si svolgeranno in 235 comuni e due capoluoghi importanti come Milano e Varese. Dal segretario nazionale grande attenzione alle sfide lombarde e un forte impulso per costruire fin da subito un’alternativa solida e credibile per voltare finalmente pagina in Regione Lombardia.

Azioni legali? no grazie

Trenord ritiri la denuncia di diffamazione contro i pendolari rei di aver fatto ironia sul servizio
Il Pd chiede all'assessore Terzi di sollecitare Trenord a ritirare la denuncia di diffamazione contro l’associazione di pendolari Mimoal, accusata di aver ironizzato su un video della società del Natale scorso. Un atto che, anche se il comitato ha utilizzato una forma di protesta sicuramente provocatoria, lede il diritto di critica e va oltre la legittima tutela dell'immagine della società.

NON È TEMPO DI CANTAR VITTORIA

Mentre ancora alcune categorie non possono vaccinarsi, Bertolaso si vanta dei risultati raggiunti. È il caso?
C’è ancora qualcuno in Lombardia che non può nemmeno iscriversi alla campagna vaccinale: sono gli studenti stranieri che non hanno la tessera sanitaria italiana o europea. Regione intervenga per risolvere una questione che riguarda qualche migliaio di ragazzi, chiede il Pd. Ma nel contempo, il consulente della Giunta canta vittoria prima della fine della partita, dimenticando il Governo, il generale Figliuolo, Poste Italiane. Anzi, a ben vedere, i nervi scoperti della sanità lombarda a gestione centrodestra sono ancora molti.

pedemontana: una gestione da bocciare

Dalla società risposte opache e inadeguate alle richieste dei territori e nessuna certezza sui finanziamenti
Per il Pd la gestione di Pedemontana, emersa dall’audizione dei vertici della società che si è tenuta giovedì in commissione Bilancio, è da bocciare. Entro agosto dovrà essere individuato il soggetto bancario che finanzierà l’opera e pare esserci solo un gruppo interessato, che non ha però ancora formalizzato nulla, mentre non è stato aperto un vero dialogo con i territori sulle necessarie varianti del progetto datato 2009 e ormai superato.

PIÙ CURE AI MIELOLESI

I servizi offerti dalle tre Unità spinali della Lombardia vanno implementati: gli accessi ai reparti rimangono tragicamente alti
Nuove tipologie di incidenti e infortuni hanno mantenuto alti gli accessi ai reparti, ma per contro le strutture sono sempre più sguarnite e in difficoltà. È la situazione delle Unità spinali unipolari della Lombardia, di fatto solo tre, una all'ospedale Niguarda di Milano, l’altra all'ospedale Morelli di Sondalo, in provincia di Sondrio, e la terza al nosocomio di Bergamo Mozzo. Il Gruppo regionale del Pd ha presentato per questo una proposta di legge che rivede la definizione e il funzionamento di questi particolari e delicati reparti.

EURONICS: TIRA ANCORA UNA BRUTTA ARIA

Una nuova audizione che non ha prodotto le rassicurazioni sperate: ancora problemi e questioni aperte nella vertenza Galimberti-Euronics
Venerdì mattina, in commissione Attività produttive, si è svolta l'audizione in merito alla situazione aziendale di Galimberti Spa-Euronics con il commissario e l'amministrazione straordinaria di Galimberti e, purtroppo, senza la fondamentale partecipazione della società Nova Spa che ha rilevato quattro dei sette punti vendita in sofferenza e da cui ci si aspettava una spiegazione in merito al fallimento delle trattative sulle condizioni contrattuali dei lavoratori che sono stati riassunti. Nessuna buona notizia, purtroppo, neanche per tutti gli altri lavoratori che non sono stati rilevati e che saranno protetti dagli ammortizzatori solo fino a novembre.

UDITE UDITE!

Il podcast del gruppo del Pd in Consiglio regionale della Lombardia. I consiglieri (e non solo) raccontano quello che accade in regione
L'ultima settimana di podcast, prima delle vacanze estive, è iniziata con Gigi Ponti che ci ha parlato del trasporto pubblico lombardo: dei ritardi nella programmazione della regione e delle perplessità sul nuovo contratto di servizio con Trenord; Antonella Forattini ci ha raccontato del nuovo depuratore del Lago di Garda e dei malumori che stanno proliferando nel territorio, soprattutto mantovano; grazie a Jacopo Scandella abbiamo chiarito le funzioni e il significato del nuovo garante per la tutela delle persone con disabilità; Carlo Borghetti ci ha illustrato il progetto di legge dem per potenziare la rete delle unità spinali in Lombardia; infine, con Pietro Bussolati abbiamo commentato una ricerca di Fondazione Ethica che, in base a diversi indicatori, ha costruito una classifica delle regioni italiane, rivelandoci, sulla Lombardia, una realtà inaspettata e mai raccontata.
facebook twitter youtube instagram 

Gruppo Consiliare PD in Regione Lombardia

NOVITA'
settegiorniPD
n.registrazione: 627 del 5 novembre 2001
Direttore responsabile: Fabio Pizzul
Redazione: Marco Chiappa, Maria Rosa Donadelli, Elena La Mura, Laura Piccioni,
Laura Sebastianutti, Stefano Tessera
www.pdregionelombardia.it