Sanità

23/10/2020

Alzano, accuse gravissime

Jacopo Scandella in merito alle notizie di stampa sull’accusa di falso per i vertici della sanità regionale e dell’Asst Bergamo Est in merito alla mancata sanificazione del pronto soccorso di Alzano dopo la scoperta dei primi casi positivi, e la sua riapertura, sostengono i PM, senza le necessarie condizioni di sicurezza.
23/10/2020

Sui vaccini la bufera continua

500 mila dosi ancora non certificate dall’Aifa e quindi non utilizzabili. A Milano nei centri vaccinali nulla fino al 3 novembre
23/10/2020

Seconda ondata a Milano: la regione non ha imparato niente dagli errori? Le proposte del PD

Il Pd regionale e metropolitano sulla gestione della seconda ondata di emergenza Covid-19
22/10/2020

Gallera non smentisca Rozza, ma le comunicazioni affisse nei centri vaccinali

Carmela Rozza replica all’assessore al welfare Giulio Gallera sull’avvio della campagna vaccinale in Regione Lombardia
22/10/2020

Seconda ondata a Milano: la regione non ha imparato niente dagli errori? Le proposte del PD

Conferenza stampa del Pd regionale e metropolitano sulla gestione della seconda ondata di emergenza Covid-19 con Silvia Roggiani, Fabio Pizzul, Carmela Rozza, Carlo Borghetti, il sindaco di Cesano Boscone Simone Negri e la dottoressa di medicina generale Anna Pozzi
22/10/2020

Stati Generali della Sanità a Como

L'iniziativa è stata presentata da parte di Angelo Orsenigo in una conferenza stampa
21/10/2020

Riattiviamo il vecchio Sant’Anna per la quarantena dei pazienti comaschi

Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico, e Stefano Fanetti, capogruppo Pd in comune a Como
21/10/2020

Il coprifuoco da solo non basta, la regione intervenga con misure serie

Jacopo Scandella interviene in merito all’ultima ordinanza di Regione Lombardia che il presidente Attilio Fontana ha firmato oggi, insieme al ministro Roberto Speranza, di intesa con Anci e i sindaci.
21/10/2020

Per i pazienti fragili è allarme. La Regione garantisca le cure ordinarie

Samuele Astuti interviene dopo la denuncia degli oncologi